2 Gennaio

In questi  giorni  in un  vano  dei  bagni  della  nostra  scuola  è apparsa  la  scritta  che  si  vede nella foto . Naturalmente potrebbe essere uno scherzo, uno sconforto momentaneo oppure una reazione superficiale e leggera ad un dispiacere o a un disagio.

Tuttavia, cara “2 Gennaio”, permettimi di chiamarti così, sappi che il tuo gesto, il tuo “grido” scritto, non è rimasto inascoltato. I tuoi compagni di scuola hanno notato la scritta e se ne sono preoccupati. Vorrebbero conoscere le ragioni del tuo disagio, anzi, vorrebbero aiutarti a superare questo momento difficile.

Io non posso che dirti che la scuola è a tua disposizione in ogni modo possibile. I tuoi professori sono disponibili a parlarti. Io stesso, nel caso tu voglia, sono disponibile ad un incontro o a rispondere ad una tua lettera. Ricorda poi che nella scuola abbiamo docenti che sono anche psicologi e che possono aiutarti..

Se vuoi contattare me o chiunque altro, puoi farlo firmandoti “2 Gennaio” e scrivendo a dirgente.luxemburg@gmail.com. Io, se tu vuoi, posso anche provvedere a dare la tua lettera a chi vuoi.

Non ti scoraggiare. Ti aspettiamo.

Francesco Scaramuzzi – Dirigente scolastico